Dichiarazione 730 2017: arriva la circolare Guida delle Entrate

Annunciata con un  Comunicato stampa del 4 aprile, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato ieri sera una maxi circolare-guida, di 324 pagine,  con tutte le info sugli sconti fiscali in vista del 730/2017, presentata ieri dall’Agenzia e dalla Consulta dei Caf, per assistere i contribuenti, le figure preposte all’apposizione del visto di conformità (operatori dei centri di assistenza fiscale e professionisti) e gli uffici tenuti allo svolgimento dell’attività di controllo della dichiarazione 730.

La circolare contiene tutto quello che c’è da sapere su detrazioni, deduzioni, crediti d’imposta, ritenute, documenti da presentare e da conservare, per la dichiarazione 730/2017, un vero e proprio vademecum, ispirato dalla guida predisposta ogni anno dalla Consulta nazionale dei Caf per i propri addetti, che l’Agenzia delle Entrate ha voluto elaborare con l’obiettivo di fornire la migliore assistenza possibile ai contribuenti e assicurare uniformità e trasparenza all’azione amministrativa, raggruppando e riordinando tutte le informazioni in un unico documento di prassi condiviso utile per gli operatori dei Caf e i professionisti abilitati ad apporre il visto di conformità sul 730 e per gli stessi uffici delle Entrate, impegnati sui controlli documentali (cosiddetti 36-ter).

La nuova stagione dichiarativa si apre così all’insegna della collaborazione e del dialogo tra amministrazione e operatori, così come precisato nel comunicato stampa (che qui alleghiamo), il vademecum riporta inoltre un elenco dei documenti che i contribuenti devono presentare, a seconda delle circostanze, al Caf o al professionista abilitato al fine dell’apposizione del visto di conformità. Una lista cui si atterranno anche gli uffici dell’Agenzia che, in sede di controllo documentale, potranno richiedere solo i documenti indicati, fatta eccezione per i casi non previsti.

Infine viene precisato che le istruzioni contenute nella circolare saranno aggiornate annualmente in vista della campagna dichiarativa.

Fonte : Fisco&Tasse

I commenti sono chiusi.